10 maggio 2012 – Cronosquadre di Verona

Il mio Giro d’Italia inizia a Verona.
Squadre

“La mia prima tappa al seguito del Giro è finita. Che dire?! A parole è difficile raccontare tutta l’emozione. Allora, raccontiamo i fatti.

Ora sono nel soppalco della casa di Davide Cassani a raccogliere le idee su tutto quello che visto, vissuto ed imparato oggi a Verona.
Per la cronaca oggi si correva la cronosquadre. 32,3 km che hanno tolto la maglia rosa da Taylor Phinney per posarla sulla spalle del lituano Navardauskas.

Ho avuto modo di vedere da vicino e di analizzare le posizioni di alcuni corridori. Come vedete dalla foto qui di fianco, ognuno ha le sue teorie e ogni corridore ha le sue dinamiche. Piano piano cercheremo di capire chi ha fatto cosa e perchè.

Inutile dire che ogni corridore, a prescindere dalla posizione più o meno raccolta o aerodinamica, andava veramente forte. Tanto forte.

Alla sera io e Davide ci siamo fermati a cena con la Lampre. Pazzesco quanto siano tutti magri. Scarponi e Cunego erano concentrati e carichi.
E fuori onda estremamente simpatici.

Parafrasando il mitico Paolo Salvoldelli: A VOI!”

Liquigas

Lascia un commento