La biomeccanica sul “ciclosimulatore”

La biomeccanica è meglio farla sulla propria bici o su di un ciclosimulatore?

Questa è la domanda che leggo più spesso in rete e soprattutto sui social. E la risposta che trovo è sempre la stessa: SI, meglio sulla propria bici così si simulano le condizioni reali che si avrebbero su strada. 
 
Di solito questa risposta però viene data da chi NON ha un ciclosimulatore.
 
Per noi invece la risposta è NO! Abbiamo sempre scelto invece di utilizzarne sempre uno.
Eccolo.
 
Ciclosimulatore Bici Lab

Il ciclosimulatore dove viene effettuata la biomeccanica in Bici Lab

 
 

Ti spiego brevemente il perchè di questa, costosa, scelta:

  • sulla tua bici NON è vero che si simulano le stesse sensazioni della pedalata su strada. Tutti i rulli in commercio, anche i più evoluti, tengono comunque la bici ben vincolata e ferma mentre pedali. Non riesci a simulare l’ondeggiamento naturale che avresti in strada. Sul ciclosimulatore invece ci sono dei piedini di gomma che riescono a riprodurre fedelmente le oscillazioni della bici su strada. Anche in piedi sui pedali. Questo mi permette di vedere bene se ci sono dismetrie o rotazioni di bacino, in quanto il ciclosimulatore si inclinerebbe maggiormente da un lato durante le fasi della pedalata;

 

  • se la tua bici fosse della misura sbagliata (e purtroppo qualche volta succede) andremo a creare una posizione sulla misura sbagliata. Per la serie: comanda la bici e non il tuo fisico. Sul ciclosimulatore invece costruiamo l’assetto partendo da te e dalla tua postura. Questo non serve solamente per identificare il telaio nuovo, ma anche per regolare la tua bici. E qualora il telaio fosse sbagliato, ci fornisce una visione dell’ottimale punto di arrivo, facendoci adeguare fin dove possibile la tua bici;

 

  • analizzandoti sulla tua bici, faremmo l’analisi della pedalata in statica. Non posso mica alzare o abbassare la sella mentre pedali. Pedalando invece su di un ciclosimulatore io posso fare tutti gli spostamenti richiesti mentre pedali, andando ad analizzare così in tempo reale i dati della pedalata ma anche le evoluzioni di questi e dei tuoi miglioramenti;

 

  • continuando a montare/smontare la tua bici dal rullo, potrei anche spostarlo leggermente andando a perdere così la calibrazione con le telecamere che devono essere posizionate alla perfezione una videoanalisi. Il ciclosimulatore senza base, pesa 115 kg. E’ veramente difficile spostarlo per sbaglio;

 

  • infine la cosa più importante è che il ciclosimulatore è strumentato quindi posso analizzare tutti i tuoi dati della pedalata. Lavorare sulla tua bici ci porterebbe solo a fare una videoanalisi, lasciando per strada tutti i tuoi dati di pedalata.

 

MEP Bici Lab

 

All’interno di Bici Lab utilizziamo il MEP (misuratore di efficienza di pedalata). Uno strumento appositamente creato per le analisi in studio, che mi fornisce una serie importante di dati durante tutta la tua pedalata (forza in un dato punto sia a dx che sx, punto di spinta del pedale, rapporto spinta/trazione i più importanti).

Lavorare su di un ciclosimulatore mi permette quindi di lavorare sulla pedalata, sulla potenza, sull’efficienza e sull’equilibrio gamba dx e gamba sx.

Lavorare solo sulla tua bici invece, porta ad analizzare solo su gli angoli. Quindi una biomeccanica a metà.

Per tanto così allora potrei anche evitarti di raggiungermi in laboratorio e la biomeccanica potremmo farla da casa con dei filmati fatti col telefonino.

E qui apriamo l’altra spinosa questione della biomeccanica online: per noi di Bici Lab online è IMPOSSIBILE effettuare un servizio che si possa chiamare tale! Troppa imprecisione nella rilevazione dei dati e troppe situazioni impossibili da valutare.

Fai la biomeccanica dove meglio credi, ma se vuoi un consiglio, rivolgiti solo a quei professionisti in possesso di tutta la strumentazione possibile che la tecnologia ci offre oggi… così come fanno i PRO.

Lascia un commento