Stretching Allungamento globale decompensato: come farlo in modo corretto (VIDEO)

Oggi parliamo di un esercizio di allungamento globale decompensato.

Questo esercizio ha come primario obiettivo l’equlibrio del sistema tonico posturale.

La postura sulla bici, ci costringe alla rettilineizzazione o addirittura all’inversione del tratto lombare del rachide e ad una iperlordosi cervicale. Inoltre vi è un’estrema sollecitazione dinamica dei muscoli lombari (muscoli della statica) nelle andature in fuorisella in salita, specie se effettuate ad alta intensità.

Questo esercizio nasce sempre grazie alla terapista francese Francoise Mezieres.

Allungamento globale decompensato

Questo esercizio di allungamento globale, è un esercizio molto equilibrato in quanto crea la giusta tensione a TUTTI i muscoli della catena.

Questo esercizio è particolarmente indicato per il recupero post sport nel ciclismo. Esso impatta i muscoli: tricipite della sura, gli ischiocrurali, gli adduttori, il piriforme, gli erettori della colonna, il quadrato dei lombi, i cervicali posteriori e i suboccipitali.

Durante l’esercizio bisogna prestare particolare attenzione alla respirazione. E’ un esercizio che porta uno stato di rilassamento generale.
Ricordiamoci di inspirare profondamente gonfiando l’addome e di espirare a fondo sgonfiando l’addome.

La nostra collaboratrice Maria Giovanna, vi mostra un esercizio che potete fare comodamente a casa.

Lascia un commento